Non più grandi ma più efficienti: un punto di svolta per la crescita del fatturato

La CEO Carol B. Tomé attribuisce ai dipendenti UPS il merito di una migliore qualità del fatturato e un miglioramento della produttività
BnB-dHero-1440x752.jpg BnB-tHero768x760.jpg BnB-mHero-1023x960.jpg

UPS ha annunciato il più alto utile operativo trimestrale mai registrato, con risultati record in ciascun segmento grazie a una stagione di picco affrontata con successo e al progresso nella propria strategia “Non più grandi ma più efficienti”.

Il fatturato consolidato del quarto trimestre è cresciuto del 21% dall'anno scorso a 24,9 miliardi di dollari (USD), e l'utile operativo è cresciuto del 26% a 2,9 miliardi di dollari (USD). 

Durante la teleconferenza con gli investitori, la CEO Carol B. Tomé ha ringraziato i dipendenti UPS per il loro lavoro straordinario durante la stagione di picco.

“Permettetemi di iniziare con un caloroso ringraziamento ai nostri oltre 540.000 dipendenti UPS, non solo per essersi distinti in uno dei migliori picchi nella storia della nostra società, ma anche per i loro sforzi straordinari nel corso del 2020” ha detto.

Avvicinandosi al picco, UPS ha dovuto affrontare un ambiente dinamico, soprattutto perché la domanda del mercato superava la capacità di approvvigionamento. 

“Ma eravamo pronti” ha detto Carol. “La nostra collaborazione tempestiva con i clienti e un approccio disciplinato nell'esecuzione dei nostri piani per il picco si sono dimostrati molto efficaci”.

UPS ha guidato il settore in termini di puntualità nella stagione di picco. E quel successo ha accelerato le richieste per servizi UPS di nuovi clienti, come dimostrato dalla crescita del 28,5% del volume di PMI nel quarto trimestre (i clienti più grandi hanno mostrato una crescita del 4%).

Inoltre, il reindirizzamento di SurePost ha raggiunto un nuovo record a dicembre (quasi il 50% del volume di SurePost è stato consegnato da autisti UPS), e le operazioni di UPS al di fuori degli Stati Uniti hanno visto il picco di volume più alto mai registrato.

Quando i vaccini per il COVID-19 sono stati approvati ed è iniziata la distribuzione al culmine della stagione di picco, UPS era pronta grazie alla capacità impegnata nella rete. Carol ha spiegato che UPS ha consegnato circa 225.000 spedizioni contenenti 36,5 milioni di dosi di vaccino con livelli di servizio pari al 99,99%.

Utilizzando la strategia aziendale come piattaforma, Carol ha evidenziato i successi del 4° trimestre e le modifiche attualmente in corso.

Il cliente prima di tutto.

  • Il volume di PMI sulle rotte di Our Fastest Ground Ever è cresciuto del 40%.
  • Digital Access Program esteso; fatturato con crescita oltre il 360% nel 2020.

Le persone al comando.

  • Il punteggio relativo alla “Probabilità di consigliare” è salito del 13%.
  • Accelerazione di alcuni bonus annuali che venivano assegnati in cinque anni.
  • Semplificazione dei programmi di incentivazione delle vendite e integrazione dei target di redditività in quei programmi.
  • Creazione di meno posti di lavoro, ma con maggiore impatto.

L'innovazione al centro.

  • Lancio di iniziative per la qualità del fatturato; il fatturato nazionale al pezzo degli Stati Uniti per il 4° trimestre è cresciuto del 7,8%.
  • Mix di clienti migliorato, con le PMI che rappresentano il 64% della crescita del volume medio giornaliero degli Stati Uniti nel 4° trimestre.
  • Rafforzato il legame tra investimenti e redditività.
  • L'88% del volume degli Stati Uniti verrà smistato automaticamente entro la fine del 2021.

Riepilogando la strategia “Non più grandi ma più efficienti” e come questa posizionerà UPS nel mercato in futuro, Carol ha detto: “Sotto molti aspetti, si tratta di orientarsi verso segmenti come l'industria sanitaria, le PMI e altre aree a crescita elevata che valorizzano la nostra rete end-to-end”.

Leggi i risultati completi del 4° trimestre nel comunicato stampa.

Storie correlate

Powered by Translations.com GlobalLink OneLink Software